domenica 19 febbraio 2017

DIPENDENZA DAGLI ALTRI O CODIPENDENZA

DIPENDENZA DAGLI ALTRI O CODIPENDENZA

Risultati immagini per immagini codipendenza

Pensi spesso a quello che rappresentano queste frasi?

SE SOLO LUI (LEI) CAMBIASSE, SAREBBE TUTTO PERFETTO!
NON RIESCO A REGGERE QUESTO DOLORE, QUESTE PERSONE, QUESTA GENTE E TUTTO QUELLO CHE MI STA SUCCEDENDO INTORNO!
 E' TUTTA COLPA MIA!
FINISCO SEMPRE IN RELAZIONI SBAGLIATE! 
MI SENTO SEMPRE VUOTO/VUOTA E SMARRITO/SMARRITA! 
 MA IO CHI SONO? NON MI RICONOSCO PIU'!
CHE COSA C'E' DI SBAGLIATO IN ME? 
La codipendenza ci provoca ansie profonde, tristezza e disperazione.

Al lavoro il nostro capo ci dice spesso che il nostro lavoro non va bene e noi non ribattiamo. Abbiamo paura e non sappiamo come fare, poi facciamo quello che vuole lui, sempre, anche se non siamo d'accordo. Fra gli amici: andiamo sempre a vedere ciò che piace al gruppo e mai quello  che vogliamo noi. Il nostro compagno ci fa sentire sbagliati, inadeguati, soffocati, continuamente derisi e umiliati.
La codipendenza è spesso presente nelle situazioni che ci fanno soffrire.

Un divorzio, una separazione, dei guai con la giustizia, problemi di salute, rendono le persone esauste, disperate devastate.

LA CODIPENDENZA E' LA MADRE DI TUTTE LE DIPENDENZE.

La codipendenza è una malattia che danneggia l'anima, essa colpisce la nostra esistenza individuale e quella della nostra famiglia, dei nostri figli, degli amici e dei parenti, danneggia il nostro lavoro, la nostra professione, la nostra salute e la nostra crescita spirituale; è un male debilitante e se non viene curato ci fa diventare ancora più distruttivi nei confronti nostri e degli altri. In molti essa è arrivata a uno stadio tale da costringerli a chiedere aiuto.

LA CODIPENDENZA: L'INIZIO DELLA CURA.

Tutto inizia con un onesto sguardo a noi stessi.

segue.........



Nessun commento:

Posta un commento