sabato 11 febbraio 2017

IL DIPENDENTE DA SESSO E LA FAMIGLIA

LA DIPENDENZA DA SESSO E LA FAMIGLIA DEL DIPENDENTE

La dipendenza sessuale provoca nella famiglia del dipendente un impatto totalmente distruttivo e pericoloso. Soprattutto, attraverso grandi sofferenze, provoca l'irrimediabile rottura dell'equilibrio famigliare.

Inoltre con l'intento di aiutare il dipendente i famigliari possono mettere in atto dei comportamenti che alla fine hanno un impatto negativo.
Tuttavia il ruolo della famiglia nel processo di recupero è fondamentale.

COME LA FAMIGLIA PUO' AIUTARE IL DIPENDENTE SESSUALE

Il coinvolgimento della famiglia o delle persone importanti per il dipendente sessuale in incontri individuali oppure multi famigliari può ridurre il rischio di ricaduta.

Gli incontri possono venire supportati da Counselor (specialisti della relazione di aiuto e dell'automiglioramento) oppure da persone che hanno seguito un particolare percorso che li rende esperti nelle strategie di auto aiuto. Questo coinvolgimento può portare a benefici potenziali.

Vediamo nel dettaglio quali sono questi benefici.

INCONTRI INDIVIDUALI CON O SENZA IL DIPENDENTE


  1. Integrare la famiglia nel percorso di cura permette al counselor di conoscere la famiglia del dipendente sessuale, di osservare l'interazione fra i vari componenti e al tempo stesso raccogliere informazioni importanti dalla famiglia stessa.
  2. L'appoggio famigliare diventa fonte di motivazione per il dipendente da sesso. Pur di non deludere le aspettative della famiglia il paziente può mantenere la sobrietà anche in periodi di poca motivazione.
  3. La famiglia può finalmente verbalizzare ed elaborare le idee, le ragioni e le emozioni relative alla dipendenza del famigliare.
  4. Il dipendente può rendersi conto di come la famiglia vive la sua dipendenza.
  5. I famigliari possono essere informati sulla presenza di gruppi di auto aiuto per le famiglie di dipendenti.
  6. Con questi incontri i famigliari imparano a riconoscere i comportamenti disfunzionali e gli viene insegnato come evitarli.
  7. Gli atteggiamenti e i comportamenti corretti diventano punti di forza dell'aiuto delle famiglie al dipendente.
  8. I familiari possono apprendere delle  strategie per prendersi cura di loro stessi,  in modo che i benefici del trattamento  non siano diretti esclusivamente  alla persona dipendente.
  9. I membri della famiglia con disturbi psichiatrici o di dipendenza, che hanno  loro stessi necessità di un supporto, possono essere incoraggiati a cercare aiuto e  possono essere facilitati nel contatto con uno specialista.  
  10. La famiglia può ricevere informazioni e supporto da altre famiglie, cosa che può aiutare a ridurre il peso di questa esperienza.  Si possono condividere la rabbia, il dispiacere, la confusione od  altre reazioni emotive e  si possono stemperare delle  sensazioni fortemente  negative.  



Nessun commento:

Posta un commento